lunedì 22 settembre 2014

Domenica 28 settembre: periplo dei forti di Genova


Ciao a tutti amici cari !!

Riprendiamo finalmente anche le uscite in mtb dopo il rientro all’attività escursionistica in Vdo !!
Dopo le ferie estive passate anche queste in sella a girellar per la valle della Drava in Austria, si andrà in Liguria, a Genova per pedalar in un inconsueto periplo dei forti che dominano la città
Giro di medio impegno, ma con solo un paio di salite birbanti che metteranno alla prova i nostri pedalatori .
Ciò non toglie assolutamente il fatto che le rampette più dure possano esser affrontate a piedi, nessuno sarà ovviamente squalificato se ‘beccato’ a spingere !!
Come stimolo alla dura ‘tenzone’ l’obiettivo di giunger per le 13.30 x uno spuntino alla mitica osteria delle Baracche.
Mi raccomando quindi….nn mancate…. rinunciar sarebbe un doppio delitto, sia per i luoghi splendidi sia per il gustoso ‘intermezzo’ !!


Stefano, Delfina, Alberto, Lele

 
DETTAGLI GITA

MOUNTAIN BIKE

28 settembre 2014

Anello dei forti di Genova
Dislocazione : Entroterra di genova

Accompagnatori: Alberto (328 6637070) / Delfina (338 3116452) / Lele (328 1766866)

Ritrovo:
P.za Coppi – Serravalle Scrivia - ore 8.20
Valico di Trensasco – ore 9.40
Partenza:
ore 8.30
Trasferimento:
Mezzi propri
Itinerario:
Trensasco – Casanova – Camporsella – Begato – Fregoso – Righi – Baracche - Trensasco
Dislivello/Sviluppo:
300 m circa / Km.20
Tempi di Percorrenza:
44 4 ore effettive + soste.
Difficoltà:
MC+ / MC+ ( medio )
Pranzo:
Sacco / trattoria Baracche
Rientro Previsto:
19.00 (teorico)
Equipaggiamento:
Casco, camere di scorta, abbigliamento a strati.
Termine Iscrizioni:
Sabato 27 settembre 2014 .
Note:


Bellissimo giro ad anello a mezza costa intorno ai forti di Genova che ci ‘guarderanno’ sempre un poco dall’alto. Percorreremo in un primo momento una serie di stradine pochissimo trafficate che collegano le frazioni del versante occidentale dei forti, affacciate sulla val Polcevera e sovente quasi nascoste nella florida vegetazione di questo versante ricoperto di fitti boschi e di rade aree coltivate. Partiti dal valico di Trensasco si raggiungono le frazioni di Casanova, Camporsella ed il paesino di Begato ( oggetto di gita escursionistica non molti anni fa ). Una breve visita e via in direzione Fregoso che raggiungeremo dopo una ripida erta cementata appena lasciato Begato….ma nulla ci impedirà di percorrerla a piedi !! Passato il bel poggio ove è assito il paesino continuiamo vs i piani di Fregoso raggiunti i quali si devierà in direzione forte Begato. Siamo in zona Granarolo lungo le mura che collegavano i diversi forti, dove una bella strada asfaltata panoramicissima ci porterà con un poco di ulteriore salita ad incrociar il percorso ginnico / pedonale che con un andamento quasi pianeggiante ci porterà ai Righi, conosciuto e splendido balcone ai piedi dei forti che domina tutta Genova. Una meritata pausa pranzo al sacco o a gustar il piatto ciclistico alla storica osteria delle Baracche …consigliato !!
Riprenderemo poi dopo la sosta il nostro giro sul percorso del vecchio acquedotto di Val Noci con stupendi panorami sui forti , la Val Bisagno ed il mar non troppo lontano vs il porto. Dopo la mattinata tutta su stradine asfaltate ( o quasi ), il rientro è interamente su bello sterrato, e, cosa da nn disdegnare, quasi esclusivamente in piano. Dolcemente e tranquillamente rientreremo quindi al valico di Trensasco.
Escursione di medio impegno, con solo un paio di impegnative salite mattutine, entrambe su asfalto, e comunque da percorrer con calma secondo le proprio possibilità.
Meglio mountain bike, ma possibile anche con buona bici da turismo.


NB: Il ritrovo per la partenza è fissato al valico di Trensasco presso la vecchia Osteria del Diamante raggiungibile sia da uscita autostradale di Bolzaneto che da quella di Genova Est - Staglieno , ( preferibile ).




Il presente calendario potrà subire variazioni in relazione alle condizioni meteo.
L’associazione non risponde per danni ai partecipanti privi di abbigliamento adeguato ed iscrizione

Nessun commento:

Posta un commento